Il mio spazio qui vuole essere senza pretese, un angolo di mondo virtuale dove chi vuole possa lasciare istruzioni sull'uso di questa , grande , meravigliosa e stranissima cosa che è la vita ....il titolo e l'idea mi sono stati ispirati da una carissima amica ...

sabato 10 febbraio 2018

Extraterrestre portami via ..

Allora vediamo di chiarire una cosa ...chi mi conosce sa che il razzismo , il fascismo , la violenza sono quanto più distante ci sia dal mio modo di vivere e pensare.
Ma dio bono vediamo di non perdere il lume della ragione per difendere una o l'altra ideologia .
Ho sentito UN MINISTRO in TV dire " Pamela e Jessica sono due donne morte violentemente. E non mi interessa la mano che le ha uccise. Lo Stato faccia giustizia per loro "
Eh no grandissima testa di cazzo ! LO STATO POTEVA EVITARE ALMENO UNO DEI DUE OMICIDI
Ai cerebrolesi che subito all'omicidio di Jessica ( la ragazza accoltellata a Milano da un tranviere) si sono precipitati a spandere merda sulle tastiere dei PC scrivendo " non si indigna nessuno per la ragazza di Milano uccisa da un tramviere ITALIANO ? " vorrei spiegare semplicemente la teoria della causa = effetto.
MILANO - un essere umano di sesso maschile residente dalla nascita in Italia uccide barbaramente un'essere umano di sesso femminile residente dalla nascita in Italia . Lo Stato NON HA RESPONSABILITA' in quanto tra le caratteristiche intrinseche al genere umano c'è quella che gli esseri umani a volte da Caino e Abele in poi possano diventare assassini , a meno che vogliate un poliziotto personale che vi segua anche quando andate al cesso.
MACERATA - un gruppo di esseri umani di sesso maschile clandestinamente presenti in SFREGIO ALLA LEGGE ITALIANA sul suolo italico perchè non in possesso dei requisiti per poterci rimanere uccidono seviziano e sezionano anatomicamente un'essere umano di sesso femminile residente dalla nascita in Italia. Lo Stato HA ENORMI E LAMPANTI RESPONSABILITA' perchè quelle persone SE FOSSE STATA APPLICATA LA LEGGE non si sarebbero trovate sul suolo italico e Pamela probabilmente sarebbe ancora viva.
Pensavo che un concetto simile potesse essere elementare e compreso anche dai cerebrolesi...mi sbagliavo ...un asinistro mi ha risposto tra mille distinguo che " Pamela era una tossica ...Jessica no" come dire insomma... sti esseri umani senza alcun titolo per rimanere in italia le hanno pure fatto un favore perchè prima o poi sarebbe morta di overdose soffocata dal suo vomito.
"Extraterrestre portami via
voglio una stella che sia tutta mia
extraterrestre vienimi a cercare
voglio un pianeta su cui ricominciare"
E ci sto pensando seriamente.....

mercoledì 24 gennaio 2018

Thank'you Dolores O'Riordan



L'Irlanda è una terra difficile...non è solo prati verdi cieli azzurri e birra come potrebbe sembrare frequentando le pagine dei social degli italiani che parlano di quell'angolo di paradiso. L'Irlanda è stata oscurantismo cattolico , disoccupazione cronica , alcolismo , povertà e soprattutto ... 800 anni di dominazione inglese. Ma è anche la terra di Yeats , Joyce, Wilde , Show, Stoker, una terra che produce poesia intimismo e spiritualità .

Vidi Limerick per la prima volta nel 1995 forse la più brutta città irlandese . Frank McCourt nel suo famoso romanzo ( Le Ceneri di Angela ) descrive dettagliatamente nel prologo la Limerick umida e tetra del dopoguerra .

Negli anni '90 non è che fosse molto diversa. Dolores nel 95 aveva 24 anni e con i suoi Cranberries aveva appena pubblicato No Need To Argue un album che sprigiona profumo d'Irlanda . Comprai la musicassetta a Ennis e l'ascoltai in loop con i miei compagni di viaggio per tutti i 3000 km on the road che seguirono. La sua voce è stata la colonna sonora dei miei primi anni da padre . Irene mia figlia nata nel 96 si addormentava solo ed esclusivamente tra le mie braccia dopo aver ascoltato When You're Gone .

L'Irlanda è la mia seconda casa , anche se ho sempre desiderato diventasse la prima , appena posso ci vado ...e ogni volta che vedo Limerick e le campagne circostanti il mio pensiero va a lei a Dolores ...a quegli occhi tristi anche dentro un sorriso e a quella sua voce figlia d'Irlanda un concentrato di magia , leggenda , amore , birra e pioggerellina fine.

Per due volte ho soltanto sfiorato la possibilità di vederla e ascoltarla dal vivo , ma il destino ha voluto che la prima volta per motivi contingenti e la seconda per via del suo malessere dovessi rinunciare.

Oltre a tutto questo grazie a questa scricciola irlandese , alla sua musica , alla sua terra ho conosciuto amici sinceri e un’amica speciale che canta e suona le sue canzoni con umiltà e passione.

Da oggi sono certo che lo farà mettendoci ancora più amore perchè la musica , la poesia e le emozioni che certe persone riescono a trasmettere non muoiono mai.



Thank’you Dolores O’Riordan


" ...and the daffodils look lovely today... "

Si riapre

Eccomi...
A distanza di più di dieci anni ho deciso di ricominciare  a scrivere su questo mio Blog.

Anche Grillo ha fatto lo stesso...un pò come il vecchio Beppe ho improvvisamente sentito la voglia di esprimermi liberamente senza dover per forza sottostare al giudizio dei "social".

Su Facebook o su Twitter esprimere concetti emozioni o sensazioni è difficile e spesso cose anche serie finiscono mescolate con puttanate di ogni tipo.

Per cui ricomincerò a scrivere qui le mie riflessioni le mie cazzate e anche le mie perchè no ... incazzature.

Al tempo del Liceo , nel bel mezzo dei famosi anni di piombo , il mio insegnante di Filosofia , di fronte alle mie continue obiezioni e contestazioni arrivò a dire : " tu Del Prato non avrai un futuro ... sarai uno di quelli che metteranno le bombe " pur non avendo mai perso lo spirito di quegli anni ho deciso che scrivere è forse più semplice che mettere bombe.

Ad maiora.

venerdì 14 novembre 2008

The End

Ho deciso di non scrivere più .
O meglio di farlo ancora ma per me , scriverò sempre quel che mi passa per la testa , le emozioni che vivo , le idee che ho ma lo farò per me e basta .... i miei post successivi a questo non saranno pubblici....Ho molte persone a cui tengo e alcune di loro le ho conosciute anche grazie a questo mio blog , loro non hanno bisogno di trovarmi qui , sanno dove e come trovarmi e sanno che su di me possono contare sempre .
Essere sinceri , leali , parlar chiaro , essere se stessi , non nascondersi dietro a pseudonimi , mettere la faccia sempre , riconoscere i propri errori , chiedere scusa , ammettere gli sbagli e gioire di quel che di buono c'è in ognuno di noi non paga . Non avevo aperto questo blog per parlare di me stesso , ero troppo "malato" a quel tempo , solo un anno fà , per farlo. Questo blog mi ha aiutato a guarire e sarò eternemente grato alla persona che mi ha indotto a farlo . " Ma è tempo di morire " ( Cit. Blade Runner) il Libretto delle Istruzioni chiude ...... probabilmente non ho trovato le giuste istruzioni per la vita ma continuo a provarci .....con lealtà , amicizia e amore .

The End

This is the end
Beautiful friend
This is the end
My only friend, the end

Of our elaborate plans, the end
Of everything that stands, the end
No safety or surprise, the end
I'll never look into your eyes...again

Can you picture what will be
So limitless and free
Desperately in need...of some...stranger's hand
In a...desperate land

Lost in a Roman...wilderness of pain
And all the children are insane
All the children are insane
Waiting for the summer rain, yeah

There's danger on the edge of town
Ride the King's highway, baby
Weird scenes inside the gold mine
Ride the highway west, baby

Ride the snake, ride the snake
To the lake, the ancient lake, baby
The snake is long, seven miles
Ride the snake...he's old, and his skin is cold

The west is the best
The west is the best
Get here, and we'll do the rest

The blue bus is callin' us
The blue bus is callin' us
Driver, where you taken' us

The killer awoke before dawn, he put his boots on
He took a face from the ancient gallery
And he walked on down the hall
He went into the room where his sister lived, and...then he
Paid a visit to his brother, and then he
He walked on down the hall, and
And he came to a door...and he looked inside
Father, yes son, I want to kill you
Mother...I want to...fuck you

C'mon baby, take a chance with us
C'mon baby, take a chance with us
C'mon baby, take a chance with us
And meet me at the back of the blue bus
Doin' a blue rock
On a blue bus
Doin' a blue rock
C'mon, yeah

Kill, kill, kill, kill, kill, kill

This is the end
Beautiful friend
This is the end
My only friend, the end

It hurts to set you free
But you'll never follow me
The end of laughter and soft lies
The end of nights we tried to die

This is the end

martedì 11 novembre 2008

Si fa presto a dire .....

Viviamo un momento difficilissimo.... forse senza precedenti , almeno per quanto ricordi io una congiuntura di elementi di crisi come questa non l'ho mai vista , crisi economica , sociale , esistenziale.
Lasciamo stare i fattori determinati lo status quo , ma esaminiamo le conseguenze .
Economica .
"La gente non arriva a fine mese" .... sbagliato , non arriva al 15 del mese....il costo della vita è aumentato sproporzionatamente rispetto all'aumento dei salari. L'Euro è servito a salvare i potentati economici , i boiardi di stato , le aziende a pratecipazione statale , a prolungare di 5/6 anni l'agonia di Alitalia ecc. ecc. ma per la gente comune l'Euro , oggi lo possiamo dire senza tema di smentita , è stata un mazzata incredibile.Qualcuno ci ha guadagnato e tanto , ma oggi quel qualcuno resta nell'ombra , si tiene i suoi soldini al sicuro e aspetta ..... aspetta che la crisi si faccia irreversibile , che i prezzi delle case ade sempio per restare nel mio settore , scendano ancor più inesorabilmente ( quel che sta accadendo non è mai successo dal dopoguerra ) per poi arrivare al momento giusto e far manbassa.... Ora la crisi comincia ad investire anche i professionisti come il sottoscritto , perchè è vero che le nostre entrate non sono fisse , bloccate , che le abbiamo adeguate all'euro , ma oggi il problema è un altro: la gente ha finito i soldi .
Sociale
I nuovi poveri diventano ogni giorno più numerosi , l'indebitamento è continuo , progressivo .... ma chi sta bene ? Chi se la cava ancora tra la gente comune ? Beh ...le famiglie diciamo a triplo reddito , marito moglie e figlio diciottenne che lavorano , mutuo pagato da anni , casa propria ecc ecc , non è che navighino nell'oro .... ma a fine mese ci arrivano facilemte. Marito e moglie pensionati , questi se la cavicchiano ancora ..... se non hanno 30enni per casa da mantenere ....
Basta .... il resto della gente comune che ha impieghi comuni arranca ....
Esitenziale
Si fa presto a dire "vivi" .... ne parlavo con un amico giorni fà.... lui ha 39 anni , ha un lavoro in proprio , che per il momento ancora gli consente di vivere bene , una casa sua e vive con la madre . Ma un altro suo amico , 37 anni , vive solo , lavoro precario da 1.200 euro al mese , affitto da pagare , bollette varie , auto da mantenere ( senz'auto come ci vai a lavorare ? ) ...depressione latente , al punto che da mesi và da uno psicologo....
Si fa presto a dire "vivi" ..... si dovrebbe dire "sopravvivi"

venerdì 7 novembre 2008

Il Reduce

Ieri scrivendo di Obama mi è venuta l'espressione "Quel pirla di un Silvio " .
L'espressione è tratta da un monologo degli anni 70 scritto da Jannacci , Ponzoni(Cochi) e Pozzetto (Renato). Negli anni in cui con amici avevamo messo su una compagnia teatrale dialettale ( insomma uno Zelig ante litteram ) , un mio amico "Il Dario " sapeva interpretare divinamente questo monologo e senza timore di smentite da parte di chi lo ha visto e sentito ( devo avere ancora un VHS da qualche parte) a volte "Il Dario" superava in comicità l'originale.

Con vena comica nel monologo si parla della guerra , La Grande Guerra , i non sense e le espressioni colorite fanno da contraltare alla drammaticità del momento.
In quel perido giravano tormentoni tratti dal monologo come appunto " Quel pirla d'un Silvio ! " " E il Piave ? ....mormora " oppure il famosissimo " Puttana Eva ! ".

Ecco il testo :
e per chi volesse sentirla ecco il link su You Tube :

http://www.youtube.com/watch?v=LqioAP1fv-0&feature=related

Il reduce ( Jannacci , Ponzoni , Pozzetto )

Quando si sente nel petto il disprezzo della vita
e il coraggio di affrontare le… le… puttana eva.
Mi riferisco alla guerra del 15 al 18.
Un giorno viene il Silvio e mi fà:
“Io vado a salvare la patria”,
puttana eva, vengo anch’io,
sono corso a casa a prendere la valigia, il beauty eccetera
e avanti! Alla stazione ad aspettare la tradotta,
un treno carico di giovani che viaggia verso la morte,
una bella gita! Siamo tutti alla stazione ad aspettare il treno,
puttana eva, arriva il treno davvero e nel casino mi tirano su anche a me,
quattro giorni di viaggio, fuori sette sotto zero e dentro una puzza che puttana eva, ma tira già il finestrino,
“sigillato” ma come sigillato, puttana eva
che a me quando mi si sigilla mi fan girare le balle… puttana eva.
Dopo quattro giorni di viaggio,siamo li che echeggia nell’aria:
“siamo arrivati”. Siamo arrivati dove? puttana eva
al centro di reclutamento, giù tutti dal treno.
Alle sette del mattino… tutti questi ragazzi radunati sul marciapiede
me lo ricorderò sempre, mi sono detto…mi sono detto .... uhmmmm
puttana eva ! non mi ricordo più cosa ho detto quella volta là,
va beh, fa niente !
Ci portano in caserma ci mettono in fila indiana
e il Colonnello passa in rassegna la forza.
Eravamo tutti là davanti al Colonnello, una bella persona alta, sprezzante
con tutti i gradi, le stellette , un incedere…un po’ culo eh?
Passa in rassegna la forza e si ferma davanti a me ...
mi guarda fisso negli occhi e mi fà: “bravo”.
Non avevo ancora fatto un ostia !
....ma tira fuori il nemico che gli faccio un culo così.
“Non prenda iniziative, nell’esercito calma, ordine subordinazione
e obbedienza lei per punizione porterà questo”.
Puttana eva… un cannone in spalla !
“Lo porto io” quel pirla di un Silvio…
Puttana eva, ci caricano come bestie e avanti partenza verso il fronte sulle vette del Carso,
“avanti” pim…pum…pam!
Ci sparavano addosso da tutte le parti,
mitragliamento, cannoneggiamento,
saltavan per aria le mine,
tutto sporco di sangue…
Puttana eva,
e il Piave ? mormora.
Ma che cosa mormori cosa che io mi sto cagando adosso.
“Avanti, avanti, siamo arrivati”, arrivati dove?
puttana eva, tutti giù per terra.
“Siamo arrivati… siamo arrivati in trincea”,
un buco nel fango dove sparano, muoiono, mangiano, pisciano,
cagano, tutto dentro là.
Ma vai fuori te a pisciare col nemico a settanta metri… pam zac pam!
Il cecchino maledetto.
Siamo in trincea, patapim patapum e non succede un ostia,
e il malumore serpenteggia tra le file.
Il capo di stato maggiore… dice
“abbiamo organizzato una sortita”,
sentiamo, “la cartina qui parla chiaro, il nemico è a settanta metri”,
lo stadio di San Siro alle spalle.
“Prendiamo un gruppo di volontari,
con un manipolo di volontari andiamo su dalla sinistra e andiamo su di là ,
con un altro manipolo di volontari andiamo sulla destra e andiamo su di là ,
li prendiamo alle spalle e glielo mettiamo in c....o di là”.
“Avanti Avanti !"non si muove nessuno,
“ci vado io” quel pirla di un Silvio,
salta su come un matto dalla trincea… "VIVA l'ITALIA"
prah ta ta ta ta
una mitragliata l’ha spaccato in due,
puttana eva… Sivio… Silvio… rispondi puttana eva,
ma porca di una puttana, ma porca....ma puttana eva
"cosa avete sparato al mio amico che è venuto su per dimostrarvi che ..... "
…ma che cosa cazzo spari che sto parlando,
ah sì allora tò ciappa la baionetta,
ciappa la bomba a mano
indietro
puttana eva
indietro
indietro puttana eva.

giovedì 6 novembre 2008

Dico la mia

Sul nuovo presidente americano .... Barak Hussein Obama .
Il nome ricorda molto alcuni dei protagonisti della politica mediorentale , (Mubarak , Saddam , Osama )..... la sua vittoria sembra destinata a cambiare il mondo , della sua vittoria si è occupata anche la nostra sfigata politica e già quello dovrebbe preoccupare il nuovo Presidente degli USA.
Ho letto articoli sui giornali , sui blog , ho sentito commenti alla radio , alla TV.
Fossi in Obama mi toccherei i coglioni ..... è diventato oggetto di discussione tra i nostri "leader" ( sigh !) ....
Obama è un nero , o un afroamericano , per essere politcally correct , è giovane , bello ...no non non faccio la stessa battuta di quel " Pirla di un Silvio " ( da un Monologo di Renato Pozzetto), ha avuto un consenso plebiscitario , ha smosso le coscienze di americani che di solito non votavano , ha usato benissimo i media , ha battuto quella sfigata della Hillary ....insomma ha vinto alla grande !
E' un democratico , subentra a un repubblicano , il più scemo tra gli scemi dei presidenti USA ( Bush Jr)è ha fatto pure un discorso ineccepibile ...bellissimo da vero innovatore.
Sembra tutto perfetto .... ma....sarà proprio così ?
Di una cosa ci si dimentica .... Obama è tutto quello che ho scritto sopra ma è pur sempre un americano . Non aspettiamoci cambiamenti epocali , gli americani sono americani . Sempre . Sono il paese del Sogno Americano . Obama è la dimostrazione vivente che in America tutto è possibile ...
Ora chi bruciava le bandiere a stelle e strisce solo pochi mesi fà , festeggia come se l'Italia avesse vinto i mondiali di calcio ...ma i soldati (chiamati eroi da Obama nel suo discorso ) resteranno in Iraq e in Afghanistan....
Io nel mio piccolo penso che con Obama nulla cambierà per il resto del mondo .... così come nulla sarebbe cambiato con Mc Caine , dopotutto parliamo di una Nazione che esiste grazie ad un errore di navigazione.

ps. di un italiano ovviamente

 
Pagina di Esempio Ciao.